Statistics_

mercoledì 5 novembre 2008

Contrario all'occupazione del Tito Livio

Ieri, al Tito Livio, si è tenuto il collettivo. Almeno 80 persone (cosa mai vista in un collettivo) che hanno discusso riguardo alle iniziative da prendere in questi giorni.
Questione del giorno: occupazione il giorno successivo oppure autogestione organizzata fra 2 settimane. Sono nati diverbi e ognuno ha dato la sua opinione in merito, me compreso.
Ed è lì che ho detto di essere contrario all'occupazione.
Perché? Perché l'occupazione è illegale, è occupazione di suolo pubblico e occupazione di edificio pubblico. Perché l'occupazione va contro il principio primo del nostro stato, cioè la democrazia e il libero arbitrio. Ho così detto, ieri, che non era giusto imporre la propria ideologia con violenza fisica e psicologica. L'occupazione di una scuola non crea disagio a nessuno, ma ci si dà solo la zappa sui piedi. In questo caso manifestiamo per il diritto allo studio, e poi lo togliamo?! Questa è una grandissima contraddizione.
E poi la scuola produce servizi, non beni materiali. Anche se blocchiamo la scuola per qualche giorno nessuno ne risente... non è nè un'azienda, nè un luogo pubblico da cui partono o vengono prodotti beni. La città viene bloccata con le manifestazioni, quelle si che bloccano il traffico e crano disagi vari... ma bloccando un edificio che non è collegato con nessun'altra struttura/azienda/edificio della città, ci facciamo solo del male.
Ed è per questi motivi che sono favorevole invece all'autogestione. Siamo abbastanza maturi da poterne organizzare una fatta bene, senza dover imporre a nessuno la nostra idea. Con l'autogestione infatti si passa informazione e coloro che partecipano non sono obbligati, ma sono ben consci del fatto che partecipano di propria spontaneità (e di sicuro saranno anche più interessati alle attività o assemblee che si svolgeranno).
Ma la cosa che più mi ha deluso, è stato vedere stamattina che molti di coloro che ieri mi hanno guardato come un matto quando mi sono opposto all'idea dell'occupazione e che hanno votato invece a favore, non si sono presentati, o comunque sono arrivati tardi senza aver neanche partecipato al picchetto. In quanti erano stamane? Pochi e male organizzati. L'occupazione è una cosa difficilissima da preparare... non si può pensare di farla da un giorno all'altro (soprattutto se una scuola non l'ha mai fatta e non sa come agire in merito).
Il picchetto è stato sfondato dopo poco e sono stati fatti entrare anche uno e due poliziotti in borghese.
E' così morta l'idea dell'occupazione, è morta poi in seguito l'idea di autogestione (organizzata anch'essa male...)
Dopo una così gran bella assemblea sono stato veramente deluso dall'ipocrisia, dall'incoerenza e dall'ignoranza delle persone.
Finiamola di fare i pecoroni e iniziamo a ragionare con la nostra testa, perché anche se non facciamo quelli che votano sempre per fare bordello o occupazioni mal organizzate non è che si muore eh...
Ragionate, gente...

3 commenti:

miki ha detto...

eh lo sai come la penso io sulla gioventù. parini, tito livio, carducci, volta, manzoni, berchet.. alla fine sono tutti uguali: vogliono non fare lezione e far finta di essere interessati alla politica. ora, io (magari a torto) sto sempre di più prendendo le distanze dalla politica e da cose che, alla fine, comunque dovrebbero interessarmi. e si sbaglio, ma almeno non vado a far la cogliona a sbattere le porte in giro per il parini in minigonna e coi tacchi -.- (vabeh ora comincio a essere offensiva, perciò è meglio se smetto).
ascolta il new raveeee :D non centra niente ma si, devi!
ciaaaa boglia, baci.
venite più spesso fuori al parini te e albe :D

"che"_sto_anch'io ha detto...

eheh il problema è appunto che la gente non si interessa... dobbiamo informarci di più e impegnarci maggiormente, mettendoci in gioco.. però sempre rispettando gli altri e le loro idee.

ridikola ha detto...

hai ragione! io penso che sia un controsenso e inutile occupare la scuola per manifastare contro qualcuno che sembra volere privare una categoria di persone del diritto allo studio favorendo privattizzazione e cazzi e mazzi... occupare è illegale ed è una minchiata... oltre al fatto che quella che finora è avvenuta al tito livio non è occupazione. se fosse davvero occupazione il liceo alla quasi unanimità avrebbe davvero occupato la sucola senza far entrare nè professori nè forze dell'ordine. cio che è accaduto invece nel nostro liceo è che un gruppo di persone ha voluto farsi notare, far vedere che il tito livio c'è approfittando del momento di scompiglio generale...perchè se fossero davvero interessati alla protesta in occupazione ci sarebbe tutto un altro clima... inoltre mi girano i coglioni per tutte quelle persone che in assemblea e qst mattina hanno votato favorevoli e questa mattina hanno girato i tacchi e sono andati a cazzeggiare per il centro... e iio che ero contraria invece anke se non volevo l'occupazione ero a scuola a battermi per la mia posizione ... e alla fine ho fatto "lezione" con alcuni miei docenti... sentite condoglianze per quei cervelli che hanno smesso di funzionare.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails